Documenti studiare all’estero minori non accompagnati

Gli studenti Italiani e non che partecipano ogni anno alle vacanze studio all’estero sono di età molto diversa, e sono spesso minorenni, sotto i 18 anni di età e anche sotto i 14 anni di età, per prendere familiarità piuttosto presto con la lingua inglese, o francese, tedesca, spagnola e così via e vivere un’esperienza autonoma all’estero in tutta sicurezza.
Sempre in termini di sicurezza, ma soprattutto per rispettare le normative Italiane e internazionali sui viaggi all’estero dei minori, ecco in sintesi alcune linee guida.
Visti per studio all’estero per studenti minorenni
Si applicano tutte le regole già indicate su https://www.studioallestero.it/documenti-e-visti-studiare-allestero per documenti validi e visti necessari.
OLTRE alle regole già specificare per ogni Paese estero in cui si andrà a studiare, e che valgono sia per studenti maggiorenni che minorenni, ci sono altre regole o consigli da tenere presenti per gli studenti minorenni. SI consiglia al genitore inoltre, di consegnare al figlio una dichiarazione (in inglese) in cui si dichiara che il figlio è autorizzato a viaggiare da solo verso la località prescelta, nelle date che si indicheranno, in modo che, su richiesta delle autorità aeroportuali, lo studente possa mostrare tale dichiarazione insieme a passaporto/carta identità e visto di ingresso eventualmente necessario.
Permesso a viaggiare per studenti minori di 14 anni verso qualunque Paese estero.
Per studenti fino a 14 anni di età non compiuti, i minori possono viaggiare da soli o meglio SENZA un genitore o tutore, solo alle seguenti condizioni:

  • Se con altra persona adulta diversa dal genitore o tutore (esempio un insegnante, o un altro parente o accompagnatore): occorre una dichiarazione di accompagno firmata da parte dei genitori e registrata in questura (vedi sotto) con affidamento alla persona adulta che viaggerà con il minore.
  • Se senza altra persona adulta (sia che viaggi con il servizio minore non accompagnato della compagnia aerea o meno, secondo i requisiti): occorre la dichiarazione di accompagno come sopra, con affidamento del minore alla compagnia aerea o di trasporto. La dichiarazione di accompagno può essere scaricata dal sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/statics/31/modulo_dichiarazione_accompagnamento.pdf  Tale dichiarazione rimane agli atti della Questura, e si può compilare con il modulo cartaceo sopra indicato, da consegnare in questura in anticipo rispetto alla data di partenza ricevendo come conferma l’attestazione della dichiarazione da consegnare al minore in viaggio; in alternativa e sempre con anticipo sulla partenza,  i genitori possono richiedere una annotazione sul passaporto del minore da parte della Questura stessa.  Il permesso o la dichiarazione vanno ripetuti in caso di viaggi consecutivi, o diversi dall’Italia verso uno o più Paesi esteri in date diverse. La durata massima è di 6 mesi salvo motivazione specifica (ad esempio anno scolastico all’estero e simili).

Per aggiornamenti su tale procedura, documenti accompagnatori, tempi e modi contattare la questura di competenza per il rilascio passaporti o visitare il sito http://www.poliziadistato.it/articolo/view/191/

Servizio minore non accompagnato

Vacanze studio all’estero con partenza individuale

Gli studenti sotto i 18 anni possono assolutamente prendere un volo non accompagnati da genitori o altri assistenti. Tuttavia le compagnie aeree possono mettere un limite all’età minima necessaria per volare da soli (ad esempio 11 anni, o 16 anni) o non mettere nessun limite ma richiedere obbligatoriamente o consigliare la prenotazione del servizio minore non accompagnato.
Il servizio minor unaccompained service è offerto dalle compagnie di linea per permettere ai minorenni di viaggiare senza genitori con assistenza specifica. In sostanza,  nel momento in cui si prenota il biglietto aereo, si verifica se la compagnia aerea offra tale servizio, e si paga un supplemento (di solito circa €50 a tratta, variabile da compagnia a compagnia) in più sul prezzo del biglietto. In questo modo, viene organizzata una “staffetta” di assistenza dello studente. Il giorno della partenza, il genitore accompagna il figlio all’aeroporto, e al banco check in viene affidato ad un assistente di volo, che lo seguirà nelle procedure di imbarco, in volo e al ritiro bagagli o disbrigo pratiche aeroportuali e visti in ingresso, fino all’incontro con il referente locale in aeroporto di arrivo o con la famiglia ospitante.
Pochi giorni prima della partenza, andranno infatti comunicati alla compagnia aerea il nome del genitore che accompagna il figlio in aeroporto, e il nome dell’assistente locale o la persona della famiglia ospitante che all’estero accoglierà lo studente, e viceversa per il ritorno, in modo da sapere sempre a chi è affidato lo studente. Temporaneamente, al momento dell’emissione del biglietto si daranno nomi provvisori alla compagnia aerea, e si aggiorneranno pochi giorni prima di partire (di solito è possibile fino a 48h prima del volo di andata e del volo di ritorno).
Per ciò che riguarda il servizio di accoglienza all’estero per i nostri studenti iscritti ad una vacanza studio, specialmente se minorenni, il genitore dovrà:

  • Controllare di aver prenotato (o richiesto al nostro ufficio la prenotazione) il volo nelle date, orari e aeroporti richiesti dal programma prenotato
  • Aver prenotato e pagato eventuali costi per i trasferimenti aeroportuali privati da e per aeroporto-college o famiglia in arrivo e partenza, qualora già non inclusi nel pacchetto della vacanza studio.
  • Aver comunicato al nostro ufficio che il minore viaggia con il servizio “minore non accompagnato” della compagnia aerea e aver richiesto e pagato il costo del servizio di attesa personale e dedicato dell’assistente locale all’estero, il cui nome andrà registrato sul biglietto dello studente, sia in andato che in ritorno. I costi sono variabili e sono indicati sul preventivo del viaggio studio prenotato o possono essere richiesti contattando i nostri uffici per un preventivo extra, e partono da €40 a tratta. Questo perché tale servizio implica tempo di attesa ulteriore in aeroporto da parte degli assistenti locali, sia in arrivo dello studente che in partenza, che ha un piccolo costo aggiuntivo quindi.

Il servizio minore non accompagnato delle compagnie aeree non è offerto di solito dalle compagnie low cost; inoltre è di solito obbligatorio e a pagamento per i minori di 13 o 14 anni, mentre è facoltativo e a pagamento per studenti dai 13-14 anni fino ai 18 anni.