Documenti e visti richiesti per gli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono una delle mete più richieste dagli studenti italiani e non solo per andare a studiare la lingua inglese, per vacanze studio o per un anno scolastico all’estero e l’università.
Come studente Italiano, ma in generale come studente EcU o residente in Italia con permesso di soggiorno si applicano le stesse regole sotto elencate. Potrebbero fare eccezione Paesi come Cina, Vietnam e simili motivo per cui consigliato agli studenti non in possesso di documenti di identità Italiani o Eu di verificare presso l’ambasciata americana in Italia l’eventuale applicazione di altre regole. Ecco le principali casistiche:

Soggiorno studio (corso di lingua o vacanza studio) negli Stati Uniti per massimo 90 giorni E massimo 18 ore (1 ora:60 minuti) di lezione a settimana: non occorre visto ma prima dell’ingresso negli Usa occorre registrarsi (come fosse un mini-visto) su https://esta.cbp.dhs.gov/esta/ e ottenere l’Esta. Esso non è un visto ma in ogni caso è un documento di ingresso obbligatorio, e non è estendibile come durata. Ingressi successivi richiedono un’emissione Esta ulteriore.
Soggiorno studio negli Stati Uniti sempre per corso di lingua O per un periodo superiore a 90 giorni totali O corso comprensivo di più di 18 ore (1 ora= 60 minuti) di lezione a settimana O entrambe le condizioni insieme: in questo caso, senza eccezioni, occorre iscriversi al corso o alla vacanza studio almeno 2 mesi prima dell’arrivo per avere il tempo di fare domanda per il visto studente F1. Occorre infatti prima iscriversi al programma, ricevere la conferma della scuola e pagare il relativo acconto, spesso inviando anche una prova di esistenza fondi (proof of founds) e ricevendo il relativo modulo I20. Con questo (con il nostro supporto, se richiesto) si fa domanda di visto f1 online sul sito dell’ambasciata americana, e si pagano le tasse consolari e tassa sevis , attualmente pari a $140 e $180, e si fissa un appuntamento in ambasciata (obbligatorio, non delegabile, per lo studente). Dopo aver consegnato i documenti di supporto richiesto e il passaporto, l’ambasciata emette o meno il visto, dopo qualche giorno. La procedura può richiedere anche un mese se i tempi dell’ambasciata per gli appuntamenti sono lunghi, per cui raccomandiamo iscrizione anticipata ai corsi di lingua.
Studenti iscritti ad un anno scolastico all’estero (scuola media all’estero, scuola superiore) o università all’estero: per qualunque durata (anche solo 3 mesi) il visto richiesto è sempre il visto F1 studente (procedura come sopra) o, in alcuni casi per l’anno all’estero, il visto J1.
Programmi di stage negli Stati Uniti in abbinamento al corso di lingua: di norma occorre il visto studente F1 trattandosi di programmi di lingua + un periodo di osservazione-stage in ufficio. Invece, per gli stage lavorativi veri e propri, retribuiti o per il lavoro, occorre uno sponsor e visto J1, ma non offriamo al momento tali programmi.
Lavorare negli Stati Uniti mentre si studia: Negli Stati Uniti è vietato lavorare, anche per poche ore a settimana, come studente straniero senza permesso e visto per lavoro. Gli studenti che perseguono in tale pratica, con visto studente F1 o J1 o senza alcun visto, in ogni caso, saranno soggetti alle decisioni di espulsione e provvedimenti dell’immigrazione americana. Fanno unica eccezione gli studenti universitari per corsi di laurea e master con visto F1 che possono lavorare per alcune ore a settimana nel campus con lo stesso visto.