Imparare una lingua straniera dipende principalmente da 4 fattori di apprendimento:

  1. L’attitudine dello studente allo studio delle lingue straniere;
  2. Il tempo dedicato allo studio della lingua straniera e la costanza nello studio;
  3. L’attenzione e la concentrazione dello studente per tutti gli aspetti della lingua straniera, lessico, grammatica, ascolto e modi di dire;
  4. Il metodo di studio usato dallo studente.

E’ quindi difficile fare una previsione esatta di quanto tempo occorre per imparare bene una lingua straniera per ogni studente.

Possiamo provare però a fare delle ipotesi su quanto tempo serve per imparare una lingua straniera, secondo gli studi più autorevoli nel settore.

Ogni lingua straniera richiede tempi di apprendimento differenti

Secondo l’FSI, il Foreign Service Institute, istituto federale americano che si occupa della formazione linguistica di dipendenti federali e di ambasciate e consolati americani, le lingue possono essere divise in 5 gruppi di apprendimento:

  • Gruppo 1-Afrikaans, Catalan, Danish, Dutch, French, Haitian Creole, Italian, Norwegian, Portuguese, Romanian, Spanish, Swahili, Swedish;
  • Gruppo 2-  Lingue simili all’inglese, inglese, Tedesco;
  • Gruppo 3- Indonesian, Malaysian, Swahili;
  • Gruppo 4—Amharic, Bengali, Burmese, Croatian, Czech, Finnish, Greek, Hebrew, Hindi, Hungarian, Icelandic, Latvian, Lithuanian, Mongolian, Nepali, Pashto, Persian (Dari, Farsi, Tajik), Pilipino, Polish, Russian, Serbian, Slovak, Slovenian, Thai, Tamil, Turkish, Ukrainian, Urdu, Vietnamese;
  • Gruppo 5- Arabic, Cantonese Chinese, Mandarin Chinese, Japanese, Korean

in Europa, il quadro europeo delle lingue CEFR prevede 6 livelli di apprendimento, Da A1 a C2.

L’istituto FSI, ora NFATC, usa invece 6 livelli di apprendimento della lingua, numerati da 0 a 5 in ordine crescente, la cosiddetta scala ILR.

I 6 livelli della scala ILR sono:

  • Livello 0, che è la conoscenza casuale di alcune parole della lingua straniera, ma senza formazione precedente, pari al livello A1 del Quadro Europeo CEFR;
  • Livello 1: elementare, ovvero una conoscenza di base di domande e risposte semplici, e termini di uso comune. Questo livello corrisponde al livello europeo CEFR A2;
  • Livello 2: conoscenza limitata per lavoro, ovvero possibile uso della lingua straniera per lavoro o viaggi, ma senza entrare in conversazioni complesse. Questo livello corrisponde al livello europeo CEFR B2;
  • Livello 3: uso professionale della lingua, con uso di strutture grammaticali e vocabolario accurate, uso per lavoro nel quotidiano sia scritto che orale, anche se con accento non madrelingua. È il livello che gli studenti possono aspirare ad avere per poter usare una lingua straniera per lavoro. Questo livello corrisponde al livello europeo CEFR C1;
  • Livello 4: livello di conoscenza professionale pieno, uso della lingua fluente, accurato, anche in conversazioni di lavoro complesse, anche impreviste. Questo livello corrisponde al livello europeo CEFR C2;
  • Livello 5: livello madrelingua o bilingual, quando è molto difficile distinguere da accento e modo di usare la lingua straniera se chi la parla è madrelingua o meno.

Fonte equivalenza https://en.wikipedia.org/wiki/ILR_scale

Quanto occorre per raggiungere il livello B2 di una lingua straniera?

quanto tempo serve per imparare bene una lingua straniera?

quanto tempo serve per imparare bene una lingua straniera?

Prendiamo per esempio il livello di conoscenza del quadro europeo B2, che è il livello intermedio avanzato di conoscenza delle lingue. Un livello, potremmo dire, spendibile sia nel mondo del lavoro che dello studio.

Come si vede, secondo la lingua straniera che si desidera imparare, il numero di lezioni e di studio necessarie per poter raggiungere il livello B2 è variabile secondo le lingue in questione.

Le lingue come italiano, francese, spagnolo sono, nonostante la ricchezza delle regole grammaticali, “facili” da apprendere, e il livello B2 o superiore si può raggiungere in circa 600 ore di studio e lezioni totali.

Lingua da imparare Livello obiettivo da raggiungere Numero di ore di lezioni + ore di studio necessarie
Gruppo 1: es. Italiano, Francese, Portoghese, Spagnolo Da B2 in su Circa 600 ore
Gruppo 2: Tedesco, Inglese Da B2 in su Circa 750 ore minimo
Gruppo 3: Indonesiano, Malese Da B2 in su Minimo 900 ore
Gruppo 4: Croato, Farsi, Russo, Thai Da B2 in su Minimo 1.100 ore
Gruppo 5: arabo, cinese mandarino, giapponese, coreano Da B2 in su Minimo 2.200 ore

Per imparare bene il tedesco e l’inglese, come lingue germaniche, servono minimo 750 ore di studio.

Le lingue più difficili da imparare, non è un mistero, sono arabo, cinese e giapponese, perchè caratterizzate da una struttura della lingua, delle frasi e dall’uso di caratteri non occidentali che allungano il tempo di apprendimento fino a oltre 2000 ore di lezione e studio individuale.

Imparare bene l’inglese: in quanto tempo e in che modo?

Prendiamo la lingua inglese come esempio, essendo la lingua più studiata dagli studenti italiani e di tutto il mondo, e la lingua più usata negli scambi commerciali e per lavoro, almeno nel mondo occidentale.

  • Abbiamo visto che per raggiungere un buon livello B2 servono almeno 700 ore di lezione e studio individuali.
  • Studiando una lingua in Italia, a scuola per 3 ore a settimana, come prevede un piano di studi medio delle scuole superiori italiane, con l’aggiunta di 3 ore a settimana di studio autonomo, uno studente impiega circa 116 settimane per raggiungere il livello B2.
  • Ogni anno scolastico italiano prevede circa 33 settimane di lezioni.
  • Occorrono quindi quasi 4 anni scolastici, con un buon metodo di studio e di insegnamento, per imparare l’inglese a livello B2 solo con lo studio nella scuola pubblica in classe.

Bisogna poi considerare che intervengono spesso fattori di “disturbo” a questa curva di apprendimento, ovvero classi troppo numerose, studenti di diverso livello nella stessa classe, ripetitività degli argomenti di studio e così via.

Perchè una vacanza studio all’estero o soggiorno linguistico è il miglior modo per imparare bene l’inglese?

Le vacanze studio o i corsi di lingua all’estero sono soggiorni linguistici concentrati e intensivi, che prevedono un minimo di 15 ore di lezione a settimana, incrementabili a 30 a settimana su richiesta dello studente.

  • Oltre alle lezioni frontali, e a 1 o 2 ore pomeridiane di studio autonomo al giorno consigliate, studiare all’estero permette di avere numerose occasioni di uso e pratica della lingua inglese, come attività pomeridiane con altri studenti internazionali, interazione con la famiglia ospitante o gli insegnanti, visite guidate, e così via.
  • Questo vuol dire che in una settimana di vacanza studio all’estero si seguono da 20 a 30 ore a settimana di esposizione alla lingua inglese, tra lezioni, studio autonomo e attività extra lezioni.
  • Le 700 ore previste in media per raggiungere il livello B2 di inglese sono così coperte più rapidamente rispetto allo studio a scuola media o superiore: bastano 23 settimane, ovvero poco meno di 6 mesi di studio all’estero.
  • Questo vuol dire che integrare lo studio della lingua inglese come previsto dal sistema scolastico italiano, con 2 settimane di vacanze studio all’estero estive fin da piccoli, fa raggiungere il livello B2 o magari il livello avanzato C1 di inglese in molto meno tempo.
  • Abbiamo calcolato che, iniziando a 10 anni, dalle scuole medie, con lo studio dell’inglese a scuola + 2 settimane di vacanza studio estiva ogni anno, si coprono 260 ore l’anno di studio di inglese. Il livello B2 è raggiungibile in soli 3 anni!

Per questo motivo, raccomandiamo di svolgere spesso periodi full immersion all’estero, con un soggiorno linguistico o una vacanza studio all’estero.

L’ideale percorso di apprendimento per raggiungere rapidamente il livello B2 di inglese potrebbe essere uno schema simile:

Durante l’anno scolastico:

  • Lezioni settimanali (di solito 3) a scuola della lingua di interesse;
  • + 3 ore a settimana di studio pomeridiano;
  • + Almeno 1 ora a settimana di conversazione, ascolto o lettura, con lezioni private o studio autonomo con contenuti progressivi
  • = 7 ore a settimana di studio di inglese, da Settembre a Maggio, per un totale di 252 lezioni.

In estate:

  • 2 settimane di vacanze studio o soggiorno studio all’estero, per 15 ore a settimana di lezione frontale + 15 ore pomeridiane di attività e conversazione pratica, per mettere in pratica la conoscenza della lingua, migliorare le proprie abilità e seguire lezioni in modo intensivo e full immersion, per un totale di 60 ore ad estate.

E poi?

La costanza è il segreto.

  • Continuare sempre a studiare, trovando nuovi modi e adattando il proprio metodo di studio al proprio livello e ai progressi fatti.
  • integrare periodi di studio a casa e a scuola in Italia con lezioni all’estero in full immersion. Questo permette di conoscere cultura del Paese ospitante e posti nuovi, fareamicizia con studenti provenienti da tutto il mondo e acquisire sempre più fiducia in se stessi e nelle proprie capacità linguistiche.

Non esiste insomma una formula magica ideale per tutti, ma possiamo sicuramente aiutarti a stilare un piano di studi periodico, con vacanze studio e corsi di lingua all’estero, semestre o anno scolastico in scuola superiore e lezioni individuali, secondo le tue esigenze, tempo libero e budget.

Contattaci per una consulenza gratuita e per un piano di studio all’estero personalizzato.

 

Contattaci per una consulenza gratuita e per un piano di studio all’estero personalizzato.

Indica per favore il periodo dell'anno, il mese, oppure la data in cui vorresti partire.